TORINO FOOD

martedì 18 gennaio 2011

GNOCCHI ALLA ROMANA





Eh, sì...devo proprio ammettere che carboidrati, farinacei, lievitati e tutto questo genere di cibi.."light" , sono la mia passione.
Ma soprattutto questi classici gnocchi alla romana sono la passione di Gabriele..e non dico nemmeno più che Gabriele è il mio piccolo buongustaio di sette anni, che divide la vita con me. Ed a cui piacciono le cose semplici ma ben fatte, curate, coccolate. E quando i piatti sono curati, come ho già detto altre volte, eseguiti con attenzione e impegno, con materie prime scelte tra le migliori, non c'è bisogno di arricchimenti vari, condimenti esagerati, no....basta il sapore genuino che, leggero leggero, si sprigiona da queste piccole opere d'arte.
Così è per gli gnocchi alla romana. A noi piace la ricetta classica che più classica non si può: no condimenti strani con gorgonzole varie, taleggi, fondute, no besciamella (che pure adoro!), nemmeno un po' di erbette tipo timo o maggiorana (non me le vedo, con il latte degli gnocchi), ma solo ed esclusivamente latte intero fresco di alta qualità, parmigiano reggiano o grana di media stagionatura, burro tradizionale tra il più buono (e non faccio nomi)..nemmeno l'uovo, che molti mettono in questi gnocchi: a me non piace il gusto di uovo! E ovviamente, semolino.
Nella sua semplicità, questa ricetta esalta il sapore del latte e del burro, che si sciolgono in bocca ricordando un sentore di panna, solo lievemente corretto dal gusto del parmigiano reggiano. Ai palati fini, non occorrono gusti esagerati! (e chi vuole intendere, intenda;-)
E ora, la ricetta, classica, con un ingrediente in più: la cura e l'attenzione (anzi, sono due!)

GNOCCHI ALLA ROMANA CLASSICI
Dosi per quattro persone

Ingredienti:
1 litro latte intero fresco alta qualità
250 gr semolino
2 cucchiaini di sale (variare a piacere)
60 gr burro tradizionale + altri 50 da spargere, fuso, sugli gnocchi
80 gr parmigiano reggiano

Esecuzione

In una casseruola far bollire il latte coi 60 gr di burro e il sale. Quando bolle, versare a pioggia il semolino. Mescolare e cuocere per circa 10 minuti, mescolando spesso.
Bagnare il piano del tavolo con una spugnetta e rovesciarci il composto caldo di latte e semolino. Livellare con una spatola bagnata e far raffreddare una mezz'ora, dopodichè, con un coppa pasta, fare tanti rotondini. Ungere una teglia e imburrarla. Con gli "scarti" dei rotondini, fare un primo strato di ...scarti di gnocchi, bello compatto (praticamente con le parti di pasta tra un rotondino e l'altro). Spennellare questo primo strato di ...scarti con burro fuso e parmigiano reggiano. Disporre il secondo e ultimo strato di gnocchi rotondi, leggermente sovrapponendoli. Ungere anche questo strato con burro fuso e abbondante parmigiano grattugiato. Scaldare il forno a 200° e infornare per 25 minuti o fino a che si forma una crosticina dorata in superficie.
Gustare e....scioglievolezza...indicibile scioglievolezza...;-)



6 commenti:

  1. E' tardi...l'una e 23 minuti, ho appena finito di leggere un libro...di quelli che leggi tutti d'un fiato sul divano con il gatto fra le gambe e la casa che dorme....e ora ci vorrebbe un bel piatto dei tuoi gnocchi!! Mi hai fatto venire una fame pazzesca!!

    RispondiElimina
  2. eh eh...sono i preferiti di Gabri..ma sai che ne faccio mezzo litro di latte con mezza pacco di semolino e ...SE LI MANGIA TUTTI?? è il doppio di una normale porzione!
    Che bel libro stai leggendo? io vorrei leggere poi la sera crollo, sob...

    RispondiElimina
  3. anche a me piacciono gli gnocchi di semolino in purezza; sono talmente buoni che mi sorprendo di non farli un po' piu' spesso. Grazie di avermeli ricordati

    PS anch'io, la sera, sprofondo nel sonno dopo aver letto un paio di pagine :)

    RispondiElimina
  4. Come sono rassicuranti queste ricette della mamma, quasi come un abbraccio...

    RispondiElimina
  5. buonissimi, anche io li preferisco classici, mi fai venire fame!

    RispondiElimina
  6. E' davvero quello che si dice confort food!!!Deliziosi, morbidi e delicati!!Un baciotto

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.