TORINO FOOD

martedì 11 gennaio 2011

PLUM CAKE di Luca Montersino

Mi sono comprata 'sta benedetta impastatrice!
Oooh, là!
Non c'è filmato (serio) di cuochi, passticcieri et similia dove non si veda il benedetto elettrodomestico far bella mostra di sè nel preparare torte, pane, pizze, krapfen e ogni genere di ben di Dio! E così, guarda che ti riguarda, alla fine me la sono comperata! Da buona divoratrice di carboidrati sotto forma di pani vari e dolci, ho pensato che non potevo proprio farne a meno, e così me la sono comperata, d'occasione, all'Auchan! E che ti sperimento come prima cosa? Anzi, come seconda cosa (la prima in realtà è stato l'impasto per pizza, venuto ottimamente, ma mi sono dimenticata di fotografarlo, sob...)? Il più classico dei classici dei dolci, il plum cake! Il burro sotto forma di torta! Inutile dire che è venuto benissimo, ma...ma c'è un ma. Le dosi originali del nostro ( Sua Maestà Luca Montersino da Torino) prevedevano una dose di impasto doppia, commisurata a mezzo chilo di farina. Essendo il mio nucleo familiare composto solo da due persone, cioè da me e Gabriele, mio figlio di sette anni, e preferendo consumare dolci freschi piuttosto che mangiare lo stesso dolce, vecchio, per una settimana, ho dimezzato le dosi.
Morale...non ci crederete...la frusta non prendeva l'impasto! Troppo grande la scodella dell'impastatrice, troppo poco l'impasto, che se ne stava miseramente al fondo della suddetta (scodella) mentre la frusta gli girava...al di sopra!! Ma non demordo! Devo fare la benedetta montata di burro e la farò! Tolgo l'impasto dalla ciotola dell'impastatrice e monto a mano il burro e lo zucchero, o meglio, con la frusta elettrica a mano (quella del Minipimer, per intenderci: non delude mai!) Et voilà: la mia bella montata di burro e zucchero è pronta in dieci minuti! Ci mescolo poi le uova, la farina e i restanti ingredienti e inforno a 180° per 50 minuti circa. Sforno...che profumo! Assaggio: ottimo! E, secondo me, per gustare al meglio questo dolce delizioso, preparatelo con un giorno di anticipo: il giorno dopo è ancora migliore, perchè il burro e gli altri ingredienti si sono ...assestati. Ah, secondo appunto: la ricetta originale, oltre all'uva passa, prevede frutta candita varia, che ho diligentemente inserito nell'impasto, ma....sinceramente, io il plum cake lo preferisco "nature", semplice, senza nulla, nè canditi nè uvetta...solo con l'aroma e il sapore di burro che si scioglie in bocca.
Però...ora, della mega impastrice, che ne faccio? Devo preparare dolci a chili?? Maledette offerte speciali...;-)


PLUM CAKE CLASSICO (ricetta Luca Montersino)

Ingredienti:

250 gr burro
300 gr zucchero a velo
245 gr uova intere
500 gr farina debole
10 gr lievito chimico
125 gr latte
50 gr rhum
100 gr pinoli
100 gr uvetta sultanina
50 gr cedro candito
50 gr arancia candita
1/2 bacca di vaniglia
scorza di limone

ESECUZIONE

Montare a crema il burro (a temperatura ambiente) con lo zucchero. Quando si sarà formata una sorta di pomata, aggiungere le uova e poi la farina, alternandola con il latte per ammorbidire l'impasto, e la scorza di limone; poi aggiungere la frutta candita, l'uvetta, la vaniglia, il rhum ed infine il lievito. Mettere l'impasto in uno stampo da plum cake imburrato. Infornare a 200° per i primi cinque minuti e abbassare a 180° per i rimanenti 45/50 minuti (l'alta temperatura iniziale serve a far sì che il vapore interno formi la spaccatura esterna sulla superficie del dolce, tipica del plum cake). Sfornare freddo.



3 commenti:

  1. Puoi sempre impastare le dosi consigliate dalla ricetta e poi surgelare il cake...oppure invitare le amiche per un tea e una fettona di cake!
    Anche io adoro questo tipo di dolce a colazione, mi sembra di iniziare meglio la giornata!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Mmm... Si sente il profumo sin qua!
    Le macchine impastatrici non mi convincono molto, personalmente prediligo la lavorazione manuale (perlomeno quando preparo la pizza). E poi costano un accidente...

    Buona giornata, ciao.

    RispondiElimina
  3. Grazie per essere passata a trovarmi! Un abbraccio,
    Nicol

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.