TORINO FOOD

martedì 8 febbraio 2011

MUFFINS

E allora, diciamolo!
Anzi, urliamolo, lo voglio urlare:
I MUFFINS NON SONO BUONIIIII!!

Non è vero che sono buoni, non è vero che sono 'sta squisitezza, non è vero che solo dolcetti che tutti apprezzano!! IO non li apprezzo, anzi, di più, mi fanno quasi schifo!
Non sono dei dolcetti! Sono dei mattoncini, edibili solo ed esclusivamente appena sfornati o poco dopo, in quanto già dopo poche ore dallo "sfornamento" vi trovate con delle palle elastiche tra le mani, gnecche e gommose!
E attenzione, quando dico MUFFINS, intendo proprio MUFFINS, e non dei dolcetti a forma di muffins! E qual è la differenza tra i veri muffins e dei dolcetti a forma di muffins?Semplice: i veri muffins sono preparati con il metodo muffins, che ormai tutti, disgraziatamente, conosciamo, e che consiste nel miscelare i liquidi (latte, uova , olii, burro etc etc..) alle polveri (farine, lieviti, bicarbonato etc etc..) mescolando POCHISSIMO, il meno possibile, giusto per amalgamare, sennò invece che dei mattoncini diventano dei veri e propri mattoni, degli edifici interi! I tradizionali dolcetti, invece, sono fatti da cristiani: o montando prima burro morbido e zucchero e aggiungendo poi uova e farine oppure montando uova e zucchero e aggiungendo in seguito gli altri ingredienti; insomma, i dolcetti sono delle vere e proprie torte messe negli stampi dei muffins, e quindi vengono bene.

Detto ciò, anzi, urlato ciò, consapevole delle conseguenze che questo mio post mi recherà, causandomi l'esilio e il bando dalle comunità dei foodbloggers d'élite, alle quali peraltro non sono mai appartenuta, ma considerato anche che, comunque non ci si può fregiare dell’ambito titolo di "foodblogger principiante" senza avere postato almeno una ricetta degli odiati muffins, vi indico quella che ho seguito io questa volta (infatti li ho fatti diverse volte, per provare a convincermi che in fondo non facevano così tanto schifo..). Tanto, più o meno elaborati, più o meno ricchi ed originali, sempre muffins, sono (bleah).

Inutile dire come sono venuti: da muffins! (veri)

P.S: ma allora, perchè sono così popolari?? Io penso per due motivi: 1) sono veloci: in dieci minuti si preparano e in venti si cuociono. 2) fanno tanto..amerikano! Volete scommettere che se si iniziasse a chiamarli "dolcetti" non li cag...rebbe nessuno? ;-)

MUFFINS alle mele


1 TAZZA = 250 ml

Ingredienti:

2 tazze farina bianca

1 e 1/2 cucchiaino lievito in polvere

1 e1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio

1/3 di tazza zucchero di canna

1 tazza di mele a pezzetti

1 uovo leggermente sbattuto

1 tazza di latte

2 cucchiai di burro fuso


Esecuzione:

Preriscaldate il forno a 200°. Ungete il fondo di 12 stampi per muffins

Setacciate la farina, il lievito, il bicarbonato in una terrina. Aggiungete mescolando lo zucchero di canna e le mele.

Unite l'uovo, il latte, il burro fuso e mescolate.

Aggiungete questo composto tutto in una volta agli altri ingredienti e mescolate delicatamente con una forchetta. Fermatevi non appena tutti gli ingredienti sono amalgamati.

Versate a cucchiaiate l'impasto negli stampi, riempiendoli per due terzi. Infornate per 15/20 min.



2 commenti:

  1. ciao Cinzia, credo che tu sia ormai sulla via del ritorno. Spero tutto bene per tuo marito.
    Una piccola sorpresina per te sul mio blog (ma piccola, piccola, eh?) Non è un premio! Solo un pensierino per augurarti: Bentornata!
    A presto

    RispondiElimina
  2. Ehi Cinzia,sono arrivata su questo post perchè anche io provo e riprovo sempre a fare i muffins solamente per una questione di tempo e visto che mi riescono sempre duri e gommosi sono alla ricerca della ricetta migliore.Ma nessuna mai ha avuto il coraggio di dichiarare quello che hai fatto tu;poi tutte commentano su altri blog: morbidosi!che soffici!ci darei un morso!Per cui ogni tanto mi viene il dubbio che sono io che sbaglio.Grazie a te si è dipanato ogni dubbio e senza nessun dubbio anche io dico: fanno schifo!
    Allora dunque faccio bene a continuare a fare le mie tortine(torta allo yogurt,al cioccolato,marmorizzata)a forma di muffin solo per guadagnare un po' di tempo in questa vita sempre di corsa.
    PS Alla fine delle mie sperimentazioni una conclusione ce l'ho:è il metodo di separare liquidi da solidi che li fa essere gommosi,se con le stesse dosi usi il metodo nostrano(montare uova e zucchero...)risultano commestibili.Ti saluto con il piacere di sentirmi solidale con te!!!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.