CROSTATA LINZER di LUCA MONTERSINO CON FROLLA MONTATA



Dimenticate tutte le altre crostate.
Non appena metterete in bocca un solo pezzetto di questa frolla montata, tutte le altre magnifiche crostate assaggiate in precedenza vi sembreranno delle misere tortine da supermercato mal riuscite. Perchè questa NON è pasta frolla, è...una delizia che si scioglie in bocca, una neve di burro con sopra della marmelllata. E' la particolarità della frolla montata, una crema di burro montata con zucchero a velo a cui si aggiungono, passati al setaccio (io li ho schiacciati col cucchiao), dei tuorli di uovo sodi, assieme alla farina. Ne viene fuori una crema che chiamare "base di frolla" sarebbe troppo riduttivo, una crema talmente morbida che va stesa con il sac à poche , per poi cuocere poco poco, un quarto d'ora circa.
Vi dico...per me non è stata facilissima da fare, soprattutto al momento di stendere la base con il benedetto sac à poche: uno, di quelli usa e getta, mi si è rotto in mano, l'altro, aveva la bocchetta troppo piccola e faceva degli aghi di pino di pasta, col terzo è andata abbastanza bene, anche se ho poi dovuto livellare tutto con una spatola. Ma tutto questo smaneggiamento non ha compromesso il risultato, vi assicuro, anzi, era squisita.
Certo, un boccone di questa torta fa da cena, data la percentuale di burro presente, ma veramente è di una scioglievolezza inimmaginabile.
Vi posto la ricetta, tratta da "Peccati di gola", di Luca Montersino: non tradisce MAI! ;-)

CROSTATA LINZER DI LUCA MONTERSINO

Ingredienti:
per la frolla Linzer:
50 gr di zucchero a velo
280 gr di burro
300 gr di farina 00
12 gr rum (io ho messo succo di mezzo limone)
125 gr di tuorli sodi (sono circa 6)
cannella in polvere e buccia di limone q.b.
Per il ripieno:
400 gr di confettura di lamponi

Esecuzione:
Montate il burro "in pomata" con lo zucchero a velo, la cannella in polvere, la buccia di limone grattugiata e il rum.
Utilizzate per questa operazione una planetaria con la frusta o un normale frullino frullino casalingo, sempre munito di fruste.
Quando il composto risulterà spumoso unite i tuorli sodi e passati al setaccio e completate il tutto con la farina, girando, però il meno possibile
A questo punto mettete l'impasto ottenuto in un sac à poche munito di bocchetta rigata, e dosatelo nello stampo formando il fondo e un bordo (foto nel libro). Disponete al centro la confettura di lamponi quindi, sempre con il sac à poche, realizzate sopra delle righe di pasta intrecciata.
Cuocete in forno a 180° per 15/20 minuti o, comunque, finchè non risulterà dorata.
Lasciate raffreddare completamente prima di estrarre la crostata dallo stampo.

i vostri post preferiti