TORINO FOOD

domenica 27 febbraio 2011

TORTA DI MELE CON FARINA INTEGRALE




O meglio: torta di mele con solo un terzo, della farina totale, di farina integrale. E perchè mai?
Bene, sicuramente sappiamo tutti, oppure, quali foodbloggers nonchè cuoche/i provetti, tutti dovremmo sapere che la farina integrale è molto povera di glutine: più integrale è, meno glutine c'è (e scopro il poeta che è in me, con questa rovinosa rima). Infatti, maggiore è la quantità di crusca, e minore è la quantità di glutine. Ed il glutine è quella proteina che lega, che dà elasticità all'impasto; se la percentuale di farina integrale è elevata, non otterrei quelle buone torte morbide che piacciono tanto a me, ma delle torte più friabili, più biscottose. E visto che una torta di mele, per me, deve essere morbida, questo terzo di farina integrale non disturba affatto, anzi, dà un sapore un po' diverso, meno dolce e un po' più saporito. Senza contare, poi, che la ricetta originale da dove ho preso questa torta, che faccio ormai da anni, contempla anche una buona dose di cannella (che io personalmente non metto, detestando le spezie, cannella compresa), beh, potete stare certi che questa torta di mele, un po' diversa dalle solite, non vi deluderà affatto, anzi, come me, la rifarete spesso.
E quindi, la ricetta, presa da un libriccino minuscolo da dove, però, ho sempre attinto a piene mani, dal titolo "Muffins, scones e torte" di Anne Wilson.
Ah, una mia considerazione: la ricetta originale prevede solo una mela triste e solitaria a guarnire, in superficie; spesso però io metto anche due mele a tocchetti, non troppo piccoli, all'interno dell'impasto...è buona in tutti e due i modi!


TORTA DI MELE CON FARINA INTEGRALE
(titolo originale: "torta di mele alla cannella")

premessa dell'autrice: una tazza = 250 ml
mie misurazioni:
250 ml farina= 200 gr
250 ml zucchero = 300 gr
250 ml latte = 300 gr

Ingredienti:
180 gr di burro
3 uova
scorza grattugiata di un limone
1/2 tazza di zucchero di canna
1 tazza di farina addizionata con lievito ( o farina 00 con 1 bustina lievito)
1/2 tazza di farina integrale
1 cucchiaino di cannella
1/2 tazza latte
1/2 tazza uvetta sultanina (che io ho glissato)
1 mela tagliata a fette

Sbattete il burro con zucchero fino a ottenere un impasto cremoso. Aggiungere la scorza di limone e un uovo per volta, sbattendo con cura dopo ognuno.
Setacciate le due farine insieme alla cannella e incorporatele alla crema di burro, alternando con il latte per ammorbidire. Amalgamate bene. Aggiungete l'uvetta continuando a mescolare.
Versate il composto in una teglia rotonda del diametro di 20 cm, precedentemente unta, e distribuite sopra le fette di mele a raggiera.
Infornate per 55/60 min. Una volta cotta, spalmate sulla torta la marmellata di albicocche e spoliverizzate con lo zucchero alla cannella (1 cucchiaino di cannella in polvere per ogni cucchiaio di zucchero).
Nota mia:
1) Con la teglia indicata, da 20 cm di diametro, viene una torta abbastanza alta. Io invece ho usato uno stampo da 26 cm, e, ovviamente, ho diminuito il tempo di cottura a 40/45 minuti.




4 commenti:

  1. Mi fido e la provo, dato che la farina integrale fa tanto bene ma non mi è taaaanto simpatica per i dolci ;-)

    RispondiElimina
  2. Rusticissima, proprio come una vera torta di mele dovrebbe essere!!!

    RispondiElimina
  3. Al di la del fatto che le torte di mele sono le mie preferite, amo i sapori rustici e le farine integrali. E poi c'è quella nota di cannella che mi conquista. Baci, buona serata

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.