TORINO FOOD

martedì 15 marzo 2011

BLOG DI PRIMA E DI SECONDA CATEGORIA ovvero C'E' SEMPRE QUALCUNO DI PIU' FURBO.

O che tale si crede.
Leggo in un post della scorsa settimana di un qualunque blog di cucina, che in rete ci sono troppi blog di cucina, e se da un lato è bene, dall'altro c'è il rischio che le cose migliori vengano trascurate. Ok. Il post prosegue più o meno affermando che comunque ormai questo sovraccarico di informazioni, in qualsiasi settore, è una tendenza ormai consolidata e comune e quindi tanto vale farci l'abitudine.
Ok, allora, alzi la mano chi, secondo una interpretazione non solo di buon senso ma anche leggermente "giurisprudenziale" - cioè sia attribuendo alle parole il significato loro proprio così come sono espresse sia cerando di interpretare il pensiero di chi scrive - non interpreti detto pensiero in questo modo: il mio blog è tra i migliori, ma c'è così tanta spazzatura in giro, che grazie a voi, spazzatura di serie B, il mio bellissimo blog rischia di non essere c...ato - considerato;-). Immagino che tutti saremo d'accordo che il pensiero che sta dietro questi assunti sia proprio questo. Ovviamente tale post, molto furbescamente im-post-ato, ha scatenato una ridda di commenti non proprio carini della serie..."questi sono pensieri snob, e allora chi decide chi è di seria A e chi di serie B" etc etc..tra cui anche il mio.
Fatto sta che in seguito appare il "sequel" del furbo post: dove l'autore del post afferma di essere stato sempre per la pluralità dell'informazione, "e chi giudicherebbe i migliori, e chi sarebbe di serie A e chi di B", insomma, fa sue le critiche fatte al suo precedente post e cambia completamente rotta: ora è a favore della pluralità di blog!!
Naturalmente posto un commento con queste stesse considerazioni, concludendo che comunque io non approvo i post messi lì appositamente per attirare pubblico, e che i suoi lettori affezionati, sarebbero comunque arrivati alle mie stesse conclusioni (in relazione ai post "furbi" per attirare pubblico). Per una buon lasso di tempo il mio primo commento non è stato pubblicato, mentre ora vedo che è stato magicamente inserito, vivaddio; in compenso il mio secondo commento, dove dicevo che ad una replica verso di me iniziante con "non ci vuole molta intelligenza per capire quello che intendevo nel post precedente" non intendevo dare seguito, non è stato pubblicato. Questi sono i blog di serie A? Ma soprattutto..queste sono le persone di serie A?....;-)

Perchè scrivo questo post? Per entrare anche io nella triste categoria dei furbi che vogliono raccattare consensi e commenti? A che pro, poi? No, lo scrivo semplicemente perchè non ho mai sopportato i primi della classe, nemmeno quando avevano motivo di che vantarsi. Figuriamoci, poi, quelli che si credono tali non avendone nemmeno i presupposti..

p.s. scrivo questo post consapevole di gettare altra spazzatura in rete che andrà ad offuscare i blog dei migliori! Ma d'altronde i migliori sono obbligatoriamente per la libertà e la pluralità di espressione, sennò che migliori sono?;-)



9 commenti:

  1. Ti ringrazio per aver apprezzato il commento, per il resto mi sembra strano che il commento non sia stato pubblicato, generalmente li si da ampio spazio a tutto, vedrai che sará pubblicato... Grazie ancora e poi ti bloggorollo. Ciao.

    RispondiElimina
  2. ti hanno fatta davvero arrabbiare!
    non ci pensare...non ne val la pena. ti proporrei una bella fettina di torta :-)

    RispondiElimina
  3. I love you:) Non ti conoscevo ma ti adoro già :D

    RispondiElimina
  4. ....non ti curar di loro, ma guarda e passa!! ;-) Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  5. Con la presunzione si può far davvero poco.. mannaggia hai offuscato la mia ricetta, come ti permetti ... scherzo eh :))))
    Della serie : non pensarci ! Magari chiuderà presto e le sue saranno parole al vento. I migliori sono tali perchè la loro passione la si legge al di là dello schermo. Ed ora una bella fettona di torta ^_^

    RispondiElimina
  6. Beh, un applauso lo meriti tutto, io non mi sono pronunciata perchè "tendenzialmente" vengo ritenuta una "rompiballe polemica" ma dalla mia postazione ho sempre visto in giro più "rompiballe, polemici e guerrafondai di me"
    Se quelli sono i blog di serie A..evviva quelli di serie B.
    Io sono per la differenziata e la spazzatura "trattata" in un certo modo aiuta a salvare l'ambiente....Con stima Libera...

    RispondiElimina
  7. Ho letto con interesse il tuo post e penso che dovresti restare serena perchè fortunatamente nell'immensità della food blogosfera è l'intelligenza delle persone e la capacita critica di ognuno che fa la differenza. Ogni blogger che si rispetti scrive per condividere se stesso con gli altri e sopravvive se riceve considerazione. Io sono totalmente daccordo con te nel mal tollerare certi giochetti, ma ho fiducia che alla fine chi deciderà di seguirci lo farà a ragion veduta. Sono orgogliosa di essere un blog di serie B ma desidero sottolinerare che tutti quelli che mi seguono sono decisamente di serie A. Da oggi ti seguo con piacere. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  8. con questo post hai centrato in pieno l'argomento, è stato un vero piacere leggerlo.complimenti per il blog, ti aggiungo subito in quelli che seguo!

    RispondiElimina
  9. Chi fa distinzioni tra blog di serie A e serie B, chissà perché mette il proprio nel primo gruppo... La verità è che nel rutilante mondo del web non esistono graduatorie: nessun primo e tantomeno nessun ultimo della classe.
    Un blog è bello quando piace.
    E il tuo piace :-)

    Un abbraccio.
    Pim

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.