TORINO FOOD

martedì 8 marzo 2011

TORTA DI CAROTE E MANDORLE


Ebbene sì, anche io sono una fanatica delle Camille.
Girando tra i blog di cucina, infatti, vedo che stiamo cercando tutti la stessa cosa: uguagliare le leggendarie merendine rotonde che hanno sfamato ormai generazioni di pupi affamati nonchè di genitori golosi, io per prima. Uguagliare quell'impasto umido, consistente, morbido e profumato è diventato quasi un'ossessione, basta appunto girare i blog per rendersene conto. Ma..quanti ci sono riusciti? Io no, sinceramente. Ho fatto innumerevoli versioni di torte alle carote, tutte buone, certamente, ma da qui a dire che erano Camille, ce ne passa; è come dire che una qualsiasi crema da spalmare alla nocciola sia uguale alla Nutella: non è vero, ce ne sono alcune buone, sì, ma la maggior parte non regge il paragone.
Devo dire invece che con le torte alle carote le cose vanno di lunga meglio: per quanto mi riguarda, anche se non mi sono venute come le Camille, tutte le versioni provate sono più che buone, morbide ma umide e consistenti, come piacciono a me, che detesto gli impasti spumosi e gommosi di uova montate modello Pan di Spagna o pasta genovese: preferisco gli impasti massicci e umidicci dei cakes, delle torte di mele, delle torte rustiche. Ed a questa categoria appartengono le mie torte di carote, che sono un mix di varie ricette lette qua e là e di mio gusto.
Vi posto quindi questa versione della torta di carote, l'ultima in ordine di esecuzione, che è poi una semplice "quattro quarti" a forma di torta invece che di cake!
A me piace molto!

TORTA DI CAROTE E MANDORLE

INGREDIENTI:

200 gr di carote grattugiate
100 gr mandorle frullate e ridotte a polvere
150 gr di burro fuso ma non bollente
150 gr di zucchero
150 gr di farina (di cui un terzo, cioè 50 gr, di amido di frumento, oppure utilizzare le farine già miscelate con amido di frumento per torte)
3 uova (che in media fanno 150 gr, toh, che combinazione..;-)
buccia grattugiata di un limone
2 cucchiaini di lievito

ESECUZIONE

Sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere poi la buccia di limone grattugiata, il burro, la farina, il lievito, le carote e le mandorle tritate (io metto gli ingredienti uno per uno nel robot e faccio girare per qualche minuto). Imburrare una tortiera. Infornare a 180° per 30/40 minuti (dipende dal diametro, e quindi dall'altezza, della tortiera: fate la prova stecchino)
Dopo raffreddata, cospargere, se vi piace, di zucchero a velo.





20 commenti:

  1. Anche io amo le torte rustiche che rimangono un po' umide...quella di carote mi piace moltissimo e ti è venuta perfettamente!!Smack!

    RispondiElimina
  2. Anch'io sono (anzi ero) una fan delle Camille! me le ricordavo più buone da piccola. La tua torta di carote dev'essere fantastica... altro che merendine! Baci, buona giornata

    RispondiElimina
  3. ottima questa torta è tra le mie preferite decisamente golosa e saporitissima per il connubio tra mandorle e carota!!bacioni imma

    RispondiElimina
  4. E' da tanto che non la faccio, grazie per avermela ricordata ^_^ è mica avanzata una fetta già che ci sono?

    RispondiElimina
  5. Caspita che meraviglia! La faccio di sicuro, anzi in realtà era da un pò che l'avevo in mente...mi piacciono le carote nei dolci!
    Un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
  6. Meravigliosa questa torta!!! Wow!

    RispondiElimina
  7. L'ho provata tempo fa utilizzando quattro uova... che, hai ragione, in effetti sono troppe.

    Ciao ciao, buon week end.
    Pim

    RispondiElimina
  8. Cinzia, questa mi ispira tantissimo, la voglio provare!! tempo fa avevo fatto dei dolcetti simil-muffin (mescolando tutti gli ingredienti insieme, quindi non veri muffin, come ho imparato da te!) alle carote e nocciole e l'abbinamento era buonissimo. Mi sa che questa li batte!

    RispondiElimina
  9. w le camille! ancora meglio una torta fatta in casa come questa!

    RispondiElimina
  10. sto cercando anche io la ricetta delle camille perfette! le adoro, proverò anche la tua ricetta sembra super!

    RispondiElimina
  11. Cinzia la cosa che più mi piace di te è la schiettezza, il dire le cose come stanno senza peli sulla lingua: riconoscerei un tuo post tra mille :D
    In epoca pre blog, ho preparato dei simil-sofficini con una ricetta reperita in rete e quando l'ho proposta con grande entusiasmo e orgoglio al mio nipotino, mi ha detto che erano buoni, ma diversi: a nulla è valso spiegargli che i miei erano SANI ...
    Da allora sono arrivata alla conclusione che il gusto di alcuni prodotti industriali è inimitabile e così percorro altre strade!

    P.S.: le camille piacciono anche a me, ma anche la tua torta di carote ....

    RispondiElimina
  12. anch'io amo le camille e la tua versione sembra perfetta, anzi supera l'originale!!!

    RispondiElimina
  13. Conta anche noi fra i fanatici delle camille!! Abbiamo la notra personale ricetta, che prima o poi posteremo! Buona giornata!

    RispondiElimina
  14. anche io faccio le camille in casa...non c'è paragone con quelle acquistate al supermercato!

    RispondiElimina
  15. Ottimo dolce.
    Grazie per essere passata, ricambio volentieri la visita anche perchè fai delle belle cose.
    Baci.

    RispondiElimina
  16. Ehi, è incredibile!!! Per una volta, oltre ad apprezzare la ricetta, sono anche pienamente d'accordo con il prologo: "preferisco gli impasti massicci e umidicci dei cakes, delle torte di mele, delle torte rustiche."! A me le Camille non piacevano (ero più tipo da Soldini), ma la torta di carote sì, tanto!!!

    RispondiElimina
  17. adoriamo la torta di carote, la tua con le mandorle deve essere ottima. Contaci tra i tuoi sostenirori! Buon fine settimana, Giorgia & Cyril

    RispondiElimina
  18. le carote nelle torte mi piacciono molto e le camille...le ho amate più da grande che da piccola :-) questa ricetta è interessante, io faccio spesso la carrot cake all'inglese, se vuoi passa a vedere la ricetta..ma dimentica la foto..l'ho fatta col telefonino!!!! ciao artista!

    RispondiElimina
  19. devo provarla da tempo! proverò questa tua che sicuramente sarà buonissima! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, è molto buona, o almeno, a me piace perchè è quel tipo di torte umide che mi piacciono un sacco..E cmq non è mia, è un mix preso qua e là...diciamo che io ho ..mixato!
      Ciao .-)
      Cinzia

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.