TORINO FOOD

martedì 5 aprile 2011

IL MIO PRIMO CONTEST con morale: CHI SA RISPONDERE A QUESTA DOMANDA??


Ed ecco a voi il primo contest di Cinzia, il primo di una lunga serie di contest simili!
Al fortunato vincitore, una sorpresa da me manufatta, come sotto specificato.
Eh ssì, eh, anche io ho il mio bravo contest, e che è, tutti giù di contest e io no? Giammai!
Me ne invento uno dove me la canto e me la suono, progongo, giudico, arbitro e assegno! One man band, anzi, one woman band! Io!
Si tratta di questo:
Vi chiedo di aiutarmi a capire dove sbaglio e perchè.
Calme, sto parlando di torte, non di vita!! ;-) Per quella, so sbagliare da me!
Allora, vediamo chi di noi ha già oltrepassato il livello di "bravo dilettante" e sa rispondere.
Dicevo, come tutti noi, mi piace cucinare, soprattutto dolci. E oggi, volendo provare degli stampini nuovi per mini plum cake, ho deciso di fare una tortina inventata da me da metterci dentro. Tipo pound cake, anzi, non una quattro quarti, ma un semplice plum cake.

Gli ingredienti sono:
250 gr farina
125 burro a pezzetti a temperatura ambiente
125 gr zucchero
2 uova
mezza bustina di lievito
1 dl di latte

Come esecuzione, ho seguito quella dei plum cake: ho ridotto il burro a pomata, ho aggiunto le uova, poi la farina e il lievito, poi in forno a 180° per 20 minuti (gli stampi erano piccolini), sempre frullando con il robot, ma, appunto, riducendo prima a pomata burro e zucchero.
Peccato che questi mini plumcakerini sono venuti un, spugnosi, allappanti, non pessimi ma nemmeno come un plum cake...perchè?
Eppure le dosi di lievito sono corrette! Perchè se invece avessi frullato tutto assieme come una qualsiasi torta frullata non sarebbe venuta così schifosa? Perchè se applico lo stesso tipo di lavorazione, con lo stesso lievito, ad una quattro quarti alias pound cake, invece, viene fuori un ottimo plum cake? (in effetti le domande sono due....)
Io un'idea ce l'avrei, ma vorrei sapere cosa ne pensa chi è migliore di me.
E come premio, invio tramite posta i plum cake avanzatimi (praticamente tutti!) ;-)

MORALE (ebbene sì, questo è il primo contest con morale!
A eseguire siamo tutti bravi, ma quando si tratta di capire come interagiscono gli elementi tra di loro, perchè succede così e non cosà, forse non tutti.
Così è per la vita. A volte si tratta di cercare di capire, andare a fondo un po' di più.
E con questa perla di filosofia spicciola rubata a Chi, no, anzi, a Donna Moderna, no, a Eva tremila, no a Novella 5000, Aristotele, Diogene, mia sorella, vi lascio a meditare.



13 commenti:

  1. Boh? Io in genere mescolo burro morbido con zucchero, poi uova, poi latte a temperatura ambiente ed infine poco alla volta la farina con il lievito setacciati...che tu abbia messo 1/2 bustina è corretto, la farina non era molta.
    Dai, non prendertela, ogni tanto succede anche ai migliori chef!! ;-))
    Un bacione!!!

    RispondiElimina
  2. oh mamma, non saprei....io di solito monto le uova con lo zucchero poi aggiungo il burro fuso anzi di solito aggiungo l'olio e le farine setacciate con il lievito....ma non sempre anche le mie torte hanno la stessa consistenza...baci

    RispondiElimina
  3. Ciao, nella ricetta hai scritto due volte burro.. immagino che uno stà per 'zucchero' ;) comunque io non sono in grado di darti suggerimenti, di solito sfrutto la mia buona stella quando preparo i dolci... ciao Kris

    RispondiElimina
  4. Carissima cinzia, io ti consiglio di: montare le uova con lo zucchero per ottenere una crema, aggiungere il burro, poi la farina setacciata con il lievito... è importare seguire questo ordine di passaggi.
    Inoltre, la cottura nel forno deve essere "statica".
    Bacioooooo

    RispondiElimina
  5. ti suggerirei di setacciare farina e lievito in modo tale che diventino più "leggeri". incorpora farina e lievito un cucchiaio alla volta e mescola bene.
    non ho capito solo a che punto hai aggiunto le uova. di solito io mescolo rossi e zucchero (e poi aggiungo il burro), oppure burro a pomata e zucchero, poi aggiungo le uova. nella tua descrizione non ho capito bene la sequenza.
    un bacio!

    RispondiElimina
  6. Salamander e morena: seguo esattamente le fasi di preparazione del classico plum cake, che mi viene benissimo: prima burro a pomata assieme allo zucchero, poi uova una per una leggermente sbattute sennò l'acqua dell'albume fa rapprendere il grasso del burro (Montersino insegna!) e infine farina e lievito.
    ...

    RispondiElimina
  7. secondo me il problema sta nella grandezza. se tu usi la stessa ricetta un uno stampo da cake, ti verrebbe un buon plum cake... hai riempito forse troppo gli stampini e quindi si è ammassato tutto senza aria per crescere bene?

    RispondiElimina
  8. Mitico contest!!!!!!!:DDDD Anche se non posso proprio partecipare...non ho la co,petenza! :))) Oggi, per esempio, ho fatto un dolcetto sbatacchiando nello sbattitore uova, zucchero, cacao, farina, (non avevo burro :(() un cucchiaio di panna ed uno di olio extra vergine, lievito... Beh, ne è venuta fuori una "nuvola" leggerissima.. Tutto a occhio, of course...

    RispondiElimina
  9. Montersino è un mago della cucina quindi ha sempre ragione! Io faccio spesso di testa mia, sbagliando anche troppo!
    Quindi il problema è un altro.
    E' meglio che riprovo anche io a fare i plum cake seguendo i suoi consigli.
    Scusami x l'errata correzione!
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  10. a questo punto, visto che segui tutti i procedimenti nella maniera correta, concordo con eleonora: potrebbe essere un problema di dimensioni degli stampi.
    altro proprio non mi viene in mente...

    RispondiElimina
  11. Ah, non so, io frullo sempre tutto insieme o, se proprio sono in vena di sforzarmi, seguo il procedimento dei muffin e poi uso lo stampo da plum cake. Nel primo caso mi esce un impasto morbido, ma compatto, nel secondo è più umido e molto alveolato. I cake avanzati mandameli pure, sono certa che siano buonissimi ugualmente!

    RispondiElimina
  12. ..mi sa che è lo stesso dilemma dei miei ingredienti che non si son trasformati in gelato: non siamo chimici di laboratorio e purtroppo capire il perché non è facile. Io però sarei curiosa di usare le STESSE dosi e tralasciare il procedimento. E aumentare un po' il lievito: 1 bustina per 500 gr di ingredienti secchi, quindi riproporzionando a questi, direi 3/4 di bustina...
    Nella vita non me la cavo meglio, come avrai capito ;)) un bacio!

    RispondiElimina
  13. mmmhhh ti sono venuti benissimo...io adoro il plum cake!!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.