TORINO FOOD

giovedì 16 agosto 2012

TORTA SBRICIOLATA ALLA RICOTTA E CIOCCOLATO DI BENEDETTA PARODI



Inutile, tra me e Benedetta Parodi evidentemente non c'è feeling. Non ci filiamo, non ci caghiamo, siamo incompatibili, ormai lo so.
Scusami Antonella, so che tu sei una fan sfegatata della Parodi, che hai eseguito tutte le sue preparazioni, che ogni volta che ci vediamo  - e, naturalmente, parliamo di cibo e di cose mangerecce - me la magnifichi e mi racconti le sue prodezze culinarie, e che ora, in quel di ferragosto, mi hai pure stampato la ricetta della torta di ricotta e me l'hai portata qui, in vacanza, nel suo bel lucido nuovo, come una cosa preziosa, e subito me l'hai data,  ma ...alla fine il Fato ci ha messo lo zampino, di nuovo, come ha fatto per la disastrosa torta cioccolatino,   e alla fine è andato tutto in malora.
Quasi.
Quasi nel senso che quando sei arrivata in spiaggia con la ricetta stampata, e mi hai detto quanto era buona, e veloce, e d'effetto, e che assolutamente la dovevo fare, e una volta che ho letto il procedimento, mi sono detta...sì, la devo assolutamente fare!
Senza contare che Luca mi aveva appena detto.."senti, ci fai una torta? Ma...una torta "paciugosa" non asciutta...!"
Grrr!! A Luca, come a Gabriele, non piacciono le tortone da forno che piacciono invece a me, quelle casalinghe, che ora chiamano da "inzuppo"! Loro, becchi fini, amano le torte cremose, con ganaches varie, cremine di cioccolata, panna montata, roba...da pasticceria, laboriosa! Torta dolce economica del ricettario Carli?? Manco a parlarne! Torta di mele?? Mangiala tu, mamma! Torta alle mandorle per la colazione? No, grazie! Capiti i tipetti?
E quindi con questa torta pensavo di aver unito l'utile al dilettevole: paciugosa (termine tutto ligure per indicare impiastri morbidi di qualsiasi tipo, ho capito negli anni, buoni e non, una brodazza di ingredienti ficcati insieme alla bell'e meglio, a manate, così,  senza un preciso ordine mentale fino a ottenere una crema, di qualsiasi genere!), cremosa, a veder lo strato di ricotta tempestata di diamanti di scaglie di cioccolato che è racchiuso al suo interno, ma anche veloce, furba, insomma, da fare!
E infatti l'ho fatta: con le sue belle briciolone di pasta, la ricotta, il cioccolato, bellissima, ecco, la inforno. Accidenti, ho lo stampo troppo largo,  e troppe poche briciolone di pasta, non coprono manco il fondo, altro che ricoprire tutto lo stampo! Accidenti! E ora, che faccio? Mica posso fare una torta ..a buchi! Ah, ma ...aspetta, ora che mi ricordo, c'è quel vecchio stampo in silicone lì nel mobile, mezzo dimenticato. l'ho intravisto ieri. Ventiquattro cm di diametro, perfetto! Travaso due terzi di briciolone nello stampo, schiaffo la crema di ricotta, copro con altre briciolone di pasta e inforno.
Bella, è veramente bella, nel forno, credetemi: con quelle sue briciolone dorate in superficie,  che ora fanno molto "in", un po' disordinate, un po' così, alla moda, spensierate, della serie...sembro sciattona e disordinata e invece sono la più "in" delle "in". E dentro, già pregusto l'interno morbido della farcia alla ricotta e cioccolato, inframezzata da briciole di pasta...Ma ecco, è cotta. Sforno. Tiro fuori la griglia del forno.
Acchiappo con i guanti il bordo della stampo.....
CZZZ ERA QUELLO DI SILICONE!! ACCIDENTI, è TUTTO MOLLE, 'STO CAVOLO DI STAMPO ACCIDENTI,  BRUCIA, CADE, PRENDI DI LA', CADE, BRUCIA, AIUTOOO!!
Splaf.
Caduto.
Stampo molle più torta connessa.
Ricotta, cioccolato, briciole, paciugo. Tutto sul vetro della porta del forno.
Forno nuovo.
La ricotta e il cioccolato hanno formato un tutt'uno con il vetro della porta del forno rovente.
GRRRRRRRRRR!!!
ACCIDENTI  ALLO STAMPO,   AL SILICONE, ALLA RICOTTA E A TUTTO!
Non so se piangere per il forno, la torta o mettermi a ridere.
Passa di lì luca.
Assaggia quel poco dello scempio che si è salvato dallo schifo caduto.
"Ma ...è buonissima!!!"
.....Vittoria di Pirro!
E ...un dubbio: ma l'avrà detto veramente o solo  per compassione visto lo stato del forno e della cucina?? Non lo sapremo mai! E ....in fondo, manco mi interessa: per ora, non la rifarò, scusa Antonella ;-)


P.S: scherzi a parte,  è buona veramente. Grazie, Antonella, e scusa per tutti gli accidenti che ti ho lanciato, a te e alla Parodi.
Secondo P.S.: Signora Bendetta Parodi, se ci tieni così tanto a essere mia amica, fammi un favore: prenditi la briga di mettere 'ste benedette misure degli stampi, nelle tue ricette, e vedrai che col tempo imparerò ad apprezzarti e a volerti bene, e da vecchie ci faremo buona compagnia, vedrai!  ;-)






TORTA SBRICIOLATA RICOTTA E CIOCCOLATO di Benedetta Parodi

Per uno stampo da 24 cm di diametro

Ingredienti
    • Per la Base 
  • 300 gr di farina 
  • 100 gr di zucchero 
  • 100 gr di burro 
  • sale 
  • 1 bustina di vanillina 
  • 1 busta di lievito 
  • 1 uovo
    • Per il Ripieno
  • 500 gr di ricotta 
  • 150 gr di zucchero
  • 100 gr di cioccolato
  • fondente zucchero a velo qb
Procedimento ricetta Torta Sbriciolata Ricotta e Cioccolato di Benedetta Parodi
  1. Mescolare la farina con zucchero, burro, sale, vanillina, lievito, un uovo e impastare a mano formando tante briciole.
  2. Per la farcia unire la ricotta con lo zucchero e il cioccolato tritato a scagliette
  3. Foderare il fondo di una tortiera ricoperta di carta forno con tre quarti della pasta sbriciolata.
  4. Ricoprire con la crema di ricotta e cioccolato e completare con le briciole rimaste.
  5. Cuocere per 30 minuti a 180 gradi poi altri 10 minuti col calore solo sotto.
  6. Completare con zucchero a velo.

9 commenti:

  1. Come al solito mi ha fatto morire :-)
    Anche io sono ossessionata dalle misure degli stampi, odio le ricette in cui non sono indicate...e odio pure quelli di silicone, non ce la posso fare...li ho ma ormai li uso pochissimo, non sarò capace e basta :-)
    Però mi hai convinto a provare la torta ;-)

    Ciao!!!

    RispondiElimina
  2. ...ahahh la signora Parodi, te la immagini a fare una serie di circolai con dei post scrittum per chi ha acquistato i suoi libri e, in pieno stile errata-corrige, aggiunge le misure degli stampi? Naaa!
    Però questo genere di torta lo conosco anch'io e devo dir che i gusti sono ottimi, la tecnica delle briciole, poi, mica l'ha inventata lei, né! Anch'io la adotto e la trovo una genialata... provala anche con ripieni diversi, con la marmellata o con il curd, è ottima!
    Quando al silicone, non lo amo molto nemmeno io ;)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Ahaahahahah mi hai fatto morire :D Gli stampi in silicone non mi convincono mai per la cottura ma ho letto da qualche parte che bisogna abbassare la temperatura di 10° e aumentare il tempo di cottura di 10 minuti... proverò. Comunque nemmeno io sopporto non conoscere la misura dello stampo! Questa torta è deliziosa e deve avere un ottimo sapore, la proverò ;) In genere faccio la sbriciolona con crema e amarene o con la Nutella ma così deve essere ottima. Un bacione!

    RispondiElimina
  4. Capito qui per caso ed il tuo post mi ha divertito tantissimo!
    Non so chi sia Benedetta Parodi (immagino una cuoca televisiva?)
    ma questa torta m'ispira assai...
    Sono d'accordo ,le misura dello stampo s'ha da mettere!
    Grazie e buona giornata.

    RispondiElimina
  5. Ciao Cinzia!! sono tornata sabato dalle ferie in Puglia e non vedevo l'ora di passare da te per leggere il tuo nuovo post! le tue avventure culinarie sono sempre spassose e concordo con te, la Parodi dovrebbe dare indicazioni un pò più precise ma tant'è.. devi considerare che poi è una giornalista "riciclata" in cuoca televisiva, ha avuto un bel successo con ricette furbe, veloci e spesso approssimative: un pò di questo, un pò di quello ecc.. figurati se pensava al diametro della teglia!!!!
    il vero valore aggiunto lo danno chi, come te, ha una vera passione per il cibo e ripropone le sue ricette dando consigli veri e mirati per realizzarle.
    Un bacione!!!
    Francy

    RispondiElimina
  6. ....Cinzia eppure sei una Donna sveglia...possibile che tu possa ancora seguire la Parodi in tv? guarda che se vai avanti così non ti faccio piu' amica :0)

    RispondiElimina
  7. ...ma vuoi anche passarci la vecchiaia con la Parodi??? Espulsa!!!

    RispondiElimina
  8. buona!!! poco fa ne ho fatta anch'io una simile, davvero squisita! la tua presentazione è molto più invitante della mia ovviamente ;)

    bello il tuo blog, l'ho appena scoperto per caso e ho già sbirciato altri post, molto interessanti!
    mi sono aggiunta ai tuoi followers :)
    passa anche da me se ti va!

    a presto,
    Michela

    RispondiElimina
  9. Quanto mi fai ridere!!!! Quanto alla Parodi...non mi sta tanto simpatica, ma la torta da te provata è proprio buona!!! Baci!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.