TORINO FOOD

sabato 15 marzo 2014

ROLATINE TENERE DI VITELLO PIEMONTESE ALLE MELANZANE E ASIAGO


Ed eccomi di ritorno con l'appuntamento settimanale di Tu Langhe e Roero che, fino alla fine di marzo, proporrà un ingrediente tipico delle Langhe con cui inventare nuove e gustose ricette (regolamento qui).
Questa settimana il contest prevede la carne, proveniente dalle mucche di razza piemontese, le cui carni sono tra le più pregiate e morbide, in quanto provenienti da capi allevati in modo accurato e attento, in un clima che è tra quelli più godibili del nostro bel Paese.
Unico problema: nella mia piccola famigliola, composta dal mio bambino di 10 anni e da me, non è che ci spingiamo spesso oltre la classica bistecca impanata, le scaloppine al marsala o le polpette fritte: siamo solo in due,  e di certo non ci possiamo mangiare un quarto di bue fassone delle Langhe per volta, ma anche un semplice arrosto e un succulento spezzatino con patate, se cucinati a minime dosi, diventano problematici da gestire: sono piatti da tagli grossi, roba da mezzo chilo minimo per volta, e sinceramente, a noi mezzo chilo di carne, non finisce più. E quindi, per evitare di avere avanzi vari che girano nel frigo per giorni e giorni per poi finire nella spazzatura, la nostra varietà di carne è, appunto, abbastanza limitata. 
E quindi, dovendo cimentarmi in questo contest, ho dovuto pensare a qualcosa di leggero,  di stuzzicante...come..come... delle rolatine!
Sì, le classiche rolatine piemontesi, tanto buone e gustose, e che siamo abituati a mangiare ripiene di un frittatina e prosciutto insieme magari ad un trito di aglio e prezzemolo, o con dentro il classico uovo sodo foderato da una fetta di mortadella.
Solo che...solo che...mica posso, per un contest, una gara, proporre un piatto così di dominio pubblico, ennò, ci va qualcosa di diverso, qualcosa di sfizioso: come un ripieno di funghi trifolati...però anche questo abbinamento, tra l'altro squisito e senz'altro il mio preferito tra tutti, non si può certo dire sia molto originale; vorrei qualcosa di un po'  diverso..
E l'idea me la dà una ricetta che avevo postato tempo fa, e che riadatto per l'occasione: un morbido ripieno di melanzane trifolate e Asiago racchiuso in un involto di tenera carne di vitello,  il tutto insaporito con erbette varie. 
Ed ecco quindi pronte le mie rolatine: gustose, saporite, e con un insolito e sapido ripieno che esalta il gusto della carne : un riuscitissimo connubio tra una carne tenerissima e un ripieno stuzzicante! 


ROLATINE DI VITELLO PIEMONTESE ALLE MELANZANE E ASIAGO

Ingredienti per 4 persone:

8 fette di coscia di vitello di razza piemontese tagliate sottili (poco più che per la carne all'albese)
una piccola melanzana tonda violetta
150 gr di  Asiago (o Raschera o Bra)
un  paio di cucchiaini rasi di erbette miste (timo, maggiorana, origano) per il ripieno  più uno.
un dl di brodo vegetale caldo o acqua calda
olio extravergine di oliva
mezzo spicchio d'aglio schiacciato
sale q.b.

Esecuzione:

Tagliare le melanzane a cubetti di circa 1 cm di lato o poco più (per le melanzane violette, tonde e chiare, non è necessario mettere sotto sale).
In un tegame mettere quattro o cinque cucchiai di olio, far scaldare e unire le melanzane, insieme ad un   cucchiaino da caffè raso di sale (servirà a far rilasciare l'acqua alle melanzane più rapidamente).  Fare cuocere, a fuoco medio, per una decina di minuti, girando spesso; anche se l'olio all'inizio può sembrar  poco, non aggiungerne. Dopo dieci minuti i cubetti saranno cotti. Togliere dal fuoco.
Grattugiare l'Asiago  con la grattugia a fori grossi per le verdure (ne usciranno una sorta di "vermicelli"). Mettere l'Asiago grattugiato in una terrina con le melanzane e i cucchiaini di erbette; non è necessario salare, in quanto le melanzane sono già state salate.
Prendere le fettine di carne e mettere un po' di composto sopra. Arrotolare il tutto e fermare con spago da cucina.
In un tegame mettere a scaldare qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva con mezzo spicchio di aglio schiacciato e un cucchiaino raso di erbe (timo, maggiorana, o altro a piacere), poi unire le rolatine e far rosolare qualche minuto su tutti i lati. Sembreranno cotte ma la carne all'interno sarà ancora cruda, quindi unire un mestolino di acqua o brodo vegetale bollente, salare e portare a cottura (ci andranno in tutto circa dieci minuti).
Togliere dal fuoco, affettare a fette spesse e impiattare irrorando le fette col fondo di cottura.






Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.