TORINO FOOD

mercoledì 17 settembre 2014

CONTEST "FIORDIFRUTTA RIGONI DI ASIAGO": HO VINTOOO!!!





HO VINTOOO, HO VINTOO!!!

Non ci posso credere!!
Ho vinto io!
Il contest della Rigoni di Asiago!!!
Quando ho visto questa mail ho strabuzzato gli occhi! Il testo  diceva:

"Buongiorno Cinzia,
la presente per informarti che, dalla selezione effettuata da Alessandro Dal Degan, la tua ricetta: “Crostatine all'olio di oliva con confettura Fiordifrutta Rigoni di asiago al profumo di timo fresco è risultato” è risultata la ricetta vincitrice del Contest: “Le ricette dell’estate: cucina light con Fiordifrutta”.
Complimenti!
Riceverai, presso il domicilio da te indicato, il premio cofanetto “Famiglia” Rigoni di Asiago, contenente:
1 vaso Fiordifrutta 25g;1 vaso Fiordifrutta 250g/260g; 1 vaso Fiordifrutta 330/340g ; 1 vaso Fiordifrutta 630/640g; 1 vaso Nocciolata 25g;1 vaso Nocciolata;1 vaso Nocciolata 350g;1 vaso Nocciolata 700g.

Rigoni di Asiago ti ringrazia per la partecipazione.
Per qualsiasi richiesta resto disponibile.
Buona serata"

Seguiva la firma

Il contest, che prevedeva una ricetta light, era promosso dalla Rigoni di Asiago,  azienda che produce ottimi prodotti da agricoltura biologica che negli anni abbiamo imparato a conoscere ed apprezzare, quali la celeberrima "nocciolata", golosa crema di cacao e nocciole, le confetture "Fiordifrutta", che utilizzano per dolcificare solo lo zucchero presente nella frutta  stessa e sciroppo di mele, e ancora dolcificanti , succhi , miele  e tanti prodotti sani e gustosi con cui addolcire i nostri momenti di relax.
E' quindi veramente con grande gioia e, diciamolo, commozione che ringrazio la Rigoni di Asiago e lo chef Alessando Dal Degan  per aver voluto premiare la mia ricetta con cui ho cercato di esaltare al meglio le proprietà della confettura "Fiordifrutta" Rigoni di Asiago: una ricetta leggera, come richiedeva il contest, ma classica: una frolla senza burro e senza uova, che esalta il gusto naturale della confettura senza prevaricarlo e viene incontro alle esigenze di un'alimentazione equilibrata e leggera, la cui ricetta potrete trovare qui,  ma che riporto, per comodità, integralmente qui di seguito.
La confettura di Fragole e Fragoline  di bosco  "Fiordifrutta" Rigoni di Asiago ha impreziosito il guscio di frolla leggera e croccante regalandogli un tocco vellutato e saporito senza eccedere con lo zucchero:  un abbinamento perfetto.

Allora….buona confettura e…RIGONI DI ASIAGO, GRAZIE!!!!



Ed ecco anche il link all'articolo della Rigoni di Asiago che decreta il vincitore con i commenti dello Chef Alessandro Dal Degan e la motivazione della sua scelta….e sono soddisfazioni!







CROSTATINE LIGHT ALL'OLIO DI OLIVA  CON "FIORDIFRUTTA RIGONI DI ASIAGO" ALLE FRAGOLE E FRAGOLINE DI BOSCO, al profumo di timo fresco.

Ingredienti  (per uno stampo circolare da crostata di 24 cm di diametro o per circa 8 stampi dal diametro di cm. 11):

100 gr di farina integrale (o di farro, o mais, o di avena)
100 gr di farina  00 debole
50 gr di mandorle - con la pellicina esterna - frullate e ridotte in polvere
60 gr di acqua
un pizzico di sale
120 gr di zucchero di canna
70 gr di olio extravergine di oliva leggero (o metà olio e.v.o. e metà olio di semi)
6 gr di lievito chimico
un paio di rametti di timo fresco
un barattolo a piacere di FIORDIFRUTTA RIGONI DI ASIAGO (io alle fragole e fragoline di bosco)

Esecuzione:
In una terrina, fate sciogliere lo zucchero nell'acqua. Aggiungete poi  l'olio, le farine setacciate, le mandorle in polvere, il sale e il lievito. Impastate velocemente con un cucchiaio e poi con le mani, fino ad avere  un impasto della consistenza di una frolla (a seconda dell'assorbimento del tipo di farina prescelto, occorrerà aggiungere minime dosi di acqua o farina, per raggiungere la consistenza di una frolla).
Fare un panetto appiattito, avvolgerlo in carta forno e mettere in frigo per circa mezz'ora.
Nel frattempo, imburrate e infarinate lo stampo da crostata (o gli stampini).
Riprendete poi il panetto dal frigo e rilavoratelo velocemente, poi stendetelo allo spessore di circa 5 mm. Arrotolate l'impasto steso su un mattarello e posizionarlo poi nello stampo (o negli stampini). Bucherellate la base coi rebbi di una forchetta. Coprite il guscio di frolla con un pezzo di carta forno e posizionatevi sopra dei legumi  crudi (o riso, o piccole pietre) per non far crescere la pasta in cottura. 
Infornate a 180° per circa 15 minuti, poi levate la carta forno coi pesi e proseguite la cottura per altri 5 minuti.
Nel frattempo prelevate il contenuto di un barattolo da 340 gr di confettura FIORDIFRUTTA RIGONI DI ASIAGO del gusto preferito e mettetelo  in un pentolino (o nel forno a microonde per circa un minuto alla massima potenza) con le foglioline di un paio di rametti di timo fresco. Fate scaldare solo leggeremente per pochi minuti la confettura col timo, per far insaporire  la stessa con l'aroma del timo fresco.
Una volta cotta la crostata (o le  crostatine), sformatela, lasciatela raffreddare e guarnitele con la confettura FIORIDIFRUTTA RIGONI DI ASIAGO aromatizzata al timo, e decorate con altre foglioline di timo fresco.
A piacere, servire con panna leggermente montata non zuccherata.




5 commenti:

  1. un famoso detto delle foodblogger recita....se non ti comperi un paio di scarpe o una borsa vinci almeno un contest :-)
    Brava Cin!!!

    RispondiElimina
  2. Congratulazioni Cinzia mi fa davvero piacere la tua vittoria e ora ci aspettiamo una serie di ricette con marmellate in gelatina e nocciolata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pellegrina, ciao!!! Appena arriva il dono lo fotografo lo posto e….stai sicura che qualche leccornia la tiro fuori, se non mangio tutto così…..al naturale.-) Grazie per il commento e le congratulations, ciao!.-))
      Cinzia

      Elimina
  3. Un "brava!". Vedi? Quelle crostatine non sono passate inosservate, mica solo a me!
    Ho idea che col tuo premio ci farai assaporare altre, tante, "buone cose". Vero?
    Un bacio, cara compagna matematica :))) (te lo ricordi? Per un attimo sono rimasta spiazzata, ma poi m'è tornato tutto in mente...mi sembra sia passato un secolo!). Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh Fausta, tu hai l'occhio clinico, da intenditore! Mi aspetto di trovarti come giudice al prossimo contest a cui parteciperò, allora! Con la tua bravura e la tua …mente matematica, sarai un giudice perfetto!!.-))
      Grazie, buona giornata
      Cinzia

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.