TORINO FOOD

domenica 22 febbraio 2015

NIDI DI TAGLIATELLE AL'UOVO con crema di melanzana violetta







Ed ecco il secondo piatto per il contest organizzato da "Tu Langhe e Roero" in cucina. 
Il tema, anzi, "i" temi di questo secondo appuntamento, hanno per oggetto i primi piatti, vanto della tradizione italiana, da declinare con  un ingrediente semplice quanto basilare: l'uovo.  
L'uovo, infatti, è  un ingrediente fondamentale per tantissime preparazioni, dagli antipasti ai classici dolci, ma diventa fondamentale per la preparazione della pasta fresca, la classica "pasta fatta in casa", che poi, nelle Langhe, viene declinata in mille diverse combinazioni: tagliatelle, tagliolini, agnolotti e lasagne  arricchiscono le nostre tavole con il sapore morbido della pasta che facevano le nostre nonne, quando ancora la pasta secca - la pasta di  grano duro - in sacchetti pre-confezionati, non era un'abitudine come lo è diventata oggi.
Ma la pasta fresca, la pasta fatta in casa, con farina di grano tenero, resiste e persiste anche oggi, nonostante la concorrenza della rivale di grano duro, e, se devo essere sincera, io l'ho sempre nettamente preferita alla più dura e consistente rivale e, almeno in Piemonte, fino a pochi decenni fa era l'indiscussa e unica protagonista e, per me, lo è ancora.
La sua morbidezza, che avvolge il sugo e lo ingloba, per me non ha pari rispetto alla pasta secca, e se devo scegliere tra un piatto di "blasonati" spaghetti, che pur mi piacciono, e un piatto di morbide tagliatelle, non ho dubbi: scelgo le morbide tagliatelle.
E quindi, proprio a queste  ho deciso di dedicarmi per questo  nuovo appuntamento  di "Tu Langhe e Roero": le tagliatelle; un classico con cui non si sbaglia mai, e che nulla ha da invidiare alle più ricche e sontuose paste ripiene, tipo agnolotti o ravioli, e che sono in grado di esaltare, con la loro consistenza morbida e porosa, ogni tipo di condimento.
Nella ricetta che ho  pensato per oggi, le tagliatelle  si fondono con la salsa béchamel (arricchita di panna) in uno scrigno morbido all'interno e croccantino all'esterno - grazie al pangrattato con cui sono rivestiti gli stampini imburrati -  e presentano, inoltre,  un tocco di sapore in più grazie alla crema di melanzane che le ricopre.
Un primo ricco e gustoso che , in più, regala la soddisfazione della pasta fatta in casa da noi: e non è poco!






NIDI DI TAGLIATELLE CON CREMA DI MELANZANA VIOLETTA

Ingredienti per 4 persone

Per le tagliatelle:
300 gr. Farina
3 uova
un pizzico di sale (facoltativo)

Per la salsa Béchamel:
Mezzo litro di latte intero NON caldo
100 gr di panna liquida (quella da montare, non quella da cucina)
50 gr farina
una grossa noce di burro
due cucchiai di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino e mezzo di sale
80 gr formaggio Bra
30 gr pecorino romano grattugiato

Per la crema di melanzana:
una melanzana tonda viola, grande
origano secco, timo  fresco
olio extravergine di oliva
sale q.b.

per gli stampini:
burro
pane grattugiato q.b.


Esecuzione:
preparare le tagliatelle: su un piano di lavoro, disporre la farina a fontana, mettere al centro le uova e il sale, sbattere leggeremente e iniziare a incorporare la farina, dal centro verso i bordi. Impastare per 10/15 minuti fino ad avere un panetto omogeneo e fino a quando si formeranno delle “bollicine”.  Coprire a contatto con pellicola e far riposare per almeno mezz’ora a temperatura ambiente. Dopodichè riprendere l’impasto,  e, con l’apposita macchina, ricavare delle sfoglie fino allo spessore desiderato (io tacca 8), facendole passare varie volte nel rullo,  poi  inserire il rullo per tagliatelle  e farvi passare le sfoglie per ottenere  le tagliatelle.  Infarinare  e allargare su un telo pulito.

Nel frattempo, preparare la crema di melanzane: lavare la melanzana, tagliarla a dadini di circa  1 cm di lato  e mettere in padella con 4/5 cucchiai di olio, , l'origano, il timo e un cucchiaino di sale e coprire. Cuocere per circa 10 minuto coperto, girando di tanto in tanto.
Una volta cotti, mettere i dadini di melanzana in una terrina  con l'olio extravergine di oliva, quanto basta ad ottenere una crema, tenendo da parte un terzo dei dadini per la decorazione finale. Regolate di sale (poco, in quanto era già stasto messo nelle melanzane mentre cuocevano). Tenere da parte.

Cominciare a pre riscaldare il forno a 200° C.

Preparare la béchamel, tenendola abbastanza liquida: far fondere il burro e l’olio in una casseruolina, poi, fuori dal fuoco, aggiungere la farina stemperandola con cura; poi,  a freddo, aggiungere il latte, la panna ed infine il sale. Mettere sul fuoco, portare a ebollizione girando e far cuocere per circa 10/15 minuti, girando di tanto in tanto.  
Una volta tolta dal fuoco, aggiungere   il formaggio Bra tagliato  a dadini,  girando per farlo amalgamare alla salsa.
Tenere da parte.

Portare a bollore dell’acqua salata in una pentola poi farvi cuocere le tagliatelle per 4/5 minuti.  In una terrina, unire le tagliatelle alla salsa  béchamel ai formaggi e unire anche il pecorino grattugiato. Imburrare e cospargere di pan grattato degli stampi da muffin in metallo (non in silicone, in quanto non si formerebbe la crosticina croccante) o da tortini, ed in ognuno di essi mettere un quarto di tagliatelle con béchamel, pressando leggermente il tutto.
Mettere in forno per circa 20 minuti.

A fine cottura, sfornare i nidi di tagliatelle e posizionarli , capovolgendoli, sul piatto di portata su cui avrete messo un paio di cucchiaiate abbondanti di Béchamel ai formaggi (se fosse diventata troppo densa, riscaldatela con un po’ di latte per darle di nuovo una consistenza cremosa) , e su ognuno di essi  mettere una cucchiaiata abbondante di crema di melanzane.
Servire accompagnano ogni piatto con qualche dadino di melanzana che avrete tenuto da parte, qualche gocci di olio extravergine di oliva e una spolverata di foglioline di timo.

1 commento:

  1. Mamma mia che bontà! quelle salsine mi hanno fatto venire una fame!!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.