TORINO FOOD

venerdì 11 novembre 2016

POORMANGER: LE PATATE RIPIENE A TORINO








Si fa presto a dire patate.
Ma quelle che mangerete da Poomanger, a Torino,  non sono semplicemente delle jacket potatoes o della patate ripiene.
Sono una delizia, un tripudio di sapori di aromi, una cornucopia di gusti morbidamente avvolti dalla morbida polpa delle patate.
Queste sono le patate di Poormanger, che ha inaugurato pochi giorni fa la nuova sede di Via Maria Vittoria 36 a Torino, poco distante dalla location originale.
E la sottoscritta, ha avuto la ventura di poter assaggiare le prime patate sfornate nel nuovo locale, grazie ad un invito provvidenziale.
Le patate di Poormanger  non sono solamente delle semplici  patate ripiene di qualcosa: la filosofia dei giovani proprietari è infatti quella di offrire un cibo semplice ma declinato in diverse versioni di gusto, utilizzando solamente  ottime materie prime del territorio: patate di produttori piemontesi  e ripieni stagionali  e del territorio, quali i formaggi piemontesi o  la salsiccia di Bra.
Ma non solo patate, si possono gustare da Poormanger, ma anche ricchi e ghiotti antipasti della tradizione piemontese: la sottoscritta ha letteralmente divorato una coppetta di ottimo "bagnet verd", la salsa tipica piemontese a base di prezzemolo utilizzata per accompagnare bolliti misti o filetti di acciughe, accompagnata con circa un filone intero di fette di fragrante pane casereccio e sapide acciughine sott'olio. Dello stesso livello l'ottimo e abbondante tagliere di salumi, tra cui salame nostrano, coppa e lingua con bagnato rosso,  altra tipica preparazione piemontese. Per non parlare della salsiccia di Bra cruda, servita a tocchetti assieme a delle morbide olivelle taggiasche.
E poi, poi sono arrivate loro.
Le patate farcite.
Visto che ero già un pochino sazia a causa della quantità di pane a antipasti ingeriti, ho deciso di star sul leggero, e ho decisi di prendere una patata   - attenzione, ogni patata è del peso di circa 4 etti - ripiena di una leggera farcitura a base di fonduta di gorgonzola,  radicchio rosse e salsiccia di Bra, cotta, stavolta.  Le altre farciture comprendevano caprino con rema di zucca, porri e noci, baccalà alla vicentina (come ripieno, sì, avete letto bene) o anche, per la par condicio tra carne e pesce, costolette d'agnello, nocciole e scalogni al forno.
E poco dopo, dalla mani di una sorridente cameriera, mi arriva questo.




Un paradiso. L'interno delle patate, - morbido grazie alla cottura di circa un'ora e mezza ed  effettuata in uno speciale forno a cassetti arrivato dritto dritto dall'Inghilterra -   leggermente aromatizzato con olio di oliva ligure e sale, accoglieva un ripieno avvolgente, dato dalla fonduta di gorgonzola, su cui svettava un sapore paradisiaco: la salsiccia di Bra. Non penso di averne mai assaggiata di migliore, ultimamente.
E il buon della patata era la buccia. Croccante e saporita, mi sono pentita amaramente di non aver seguito il consiglio della cameriera, quando mi ha avvertito di gustarla assieme al resto, lasciandola invece alla  fine, quando ormai ero troppo sazia per potermi gustare anche tutta la buccia.
C'era anche il dolce, ma non ce l'ho fatta. 
Ad ogni modo, non faccio fatica ad indovinare che sarebbe stato squisito anche quello. 
Il tutto servito in un ambiente dal gusto retrò, semplice, senza fronzoli. Semplicemente accogliente.
Ecco, questo è Poormanger,  il "mangiare povero", fatto cioè con ingredienti semplici e genuino, ma ricco, ricchissimo di sapore  e di gusto.


Ed ora, qualche foto. 
Scattata alla veloce, con poca luce e col telefono.  E pure mosse. Ma d'altronde, avevo ben altro a cui pensare..

Partiamo dal menù: breve e di sostanza.




Qui, giusto due o tre barattoli di acciughine sott'olio..




E qualche particolare dei tavoli..






Acciughe again,  più tappezzeria  molto old style


Toh, due acciughe...


Una delle sale...


Un'altra..



Ancora un  particolare.






Il tagliere di salumi e formaggi con miele nostrano...


La squisita salsiccia di Bra cruda a tocchetti..





Il bagnato verde con aggiughe . Mitico!


La stracciatella..



E ancora loro, le mie patate farcite con la salsiccia di Bra in primo piano.. 

Da commuoversi!





Poormanger, Torino, Via Maria Vittoria 36











2 commenti:

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.