Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

TARTE TATIN DI PHILIPPE CONTICINI

Allora, a dire la verità la Tarte Tatin non mi ha mai entusiasmato molto. Tutte quelle mele messe così, che sembrano buttate a caso, mollate senza troppo impegno su una tortiera e poi ricoperte da una lenzuolata di pasta, in verità non mi hanno mai ispirato granché. Oltretutto così spesse, così grossolane, tagliate a quarti, per quanto rivestite da uno strato di caramello e uno di pasta frolla, non hanno mai davvero trovato una vera sintonia con il mio palato e con il mio gusto:  la mia impressione è sempre stata quella di mangiarmi una semplice mela cotta insieme a un po' di pasta, niente di più. Che poi, per carità, buona la mela cotta ma ...ecco,  un dolce è un'altra cosa. Ebbene, allora devo dire che  questa Tarte Tatin di Philippe Conticini è davvero un'altra cosa. E' una torta,  una coccola, un dolce vero, con tutta la bontà, la dolcezza e il godimento che un vero dolce deve saper regalare: d'altronde, mica vogliamo ingrassare così, senza motivo, senza godere ap…

Ultimi post

CAKE CHOCOLAT di CHRISTOPHE MICHALAK

QUASI UN “FESTIVO": liberamente ispirato al Gâteau Concorde di Gaston Lenôtre

LA TORTA DI MELE ROVESCIATA DI CHRISTOPHE FELDER

FOCACCIA DI RECCO

PIZZETTE SEMIDOLCI DELLE SORELLE SIMILI: IN RICORDO DI MARGHERITA SIMILI