TORINO FOOD

mercoledì 15 giugno 2011

QUADROTTI AL CIOCCOLATO E CARAMELLO di DONNA HAY



Sì, lo so.
Esteticamente non sono venuti un granchè.
Più che quadrotti sembrano dei paralleleppedi irregolari spalmati con un po' di Nutella alla bell'e meglio, ma vi assicuro che non è così. Quando ho visto la foto di questi quadrotti a pag. 17 (forse mi ha portato un po' sfiga, ora che ci penso, il n. 17). del libro di Donna Hay "I Classici - vol. 2", mi sono subito detta che alla prima occasione li avrei fatti; la foto era veramente troppo invitante: dei bellissimi quadrotti a tutta pagina facevano bello sfoggio di sè in una carinissima teglia "old style" in alluminio, con la loro bella patina di cioccolato fondente sopra così liscia e lucida che sembrava un pavimento di marmo nero o un parquet tirato a piombo! Insomma, ho deciso che eran miei. Ho letto la ricetta: niente di particolarmente lungo e complesso, in verità, e soprattutto con ingredienti che avevo in casa. Infatti, dopo aver fatto il Brazo de Mercedes dell'Araba Felice, mi era avanzato un vasetto intero di latte condensato, e quindi, quale migliore occasione di utilizzarlo? Inoltre sapevo che mia sorella oggi doveva festeggiare qualcosa sul lavoro, con le colleghe, e quindi, essendo io a dieta e Gabriele essendo abbastanza selettivo sui dolci (cioè di tutti quelli che gli propino mangia solo il tiramisù e la crema ganache, santo bambino!) non avrei corso il rischio di dovermeli ingozzare tutti io, vanificando più di un mese di dieta rigorosissima et tristissima. Insomma, li ho fatti.
Veloci, sono veloci, di sicuro. Semplici anche, senza dubbio.
Solo che...
Solo che...mi sono venuti leggermente...consistenti, ecco.
Anzi, ...molto..consistenti.
Forse un pochino..duretti, ecco.
Ecco, l'ho detto: mi sono venuti duri. Cioè, non tutti duri, ma il ripieno al caramello! Mi è venuta veramente squisita la base di biscotto, e la copertura di cioccolato, per quanto bruttina, era goduriosa pure lei, ma quel caramello..ecco..aveva la consistenza di una caramella mou vecchia! Che abbia sbagliato qualcosa? Forse, ma dove? Un momento, forse lo so: nella ricetta dice di mettere in un pentolino il latte condensato, lo sciroppo di zucchero e il burro, a scaldare a fuoco basso per 7 minuti "o fino a quando il caramello si addenserà appena".
Ecco, secondo me gli errori sono qui, e sono due:
primo errore: non avevo lo sciroppo di zucchero, e allora che ho fatto? Ho messo la dose indicata di sciroppo (125 gr) ma mettendo solo zucchero, e appena due cucchiai di acqua in una ciotola nel microonde, senza contare che invece 125 gr di sciroppo di zucchero probabilmente sono costituti dal 70% di acqua e il 30% di zucchero, mentre io ho messo quasi il 100% di zucchero e quasi zero di acqua; quindi ho messo troppo zucchero e troppo poco liquido, e lo zucchero, solidificando, ha indurito il composto.
Secondo errore: "a fuoco basso, finchè non si addensa leggermente". Ma a me non sembrava si addensasse, neanche leggermente, così, dopo i 7 minuti, che ho fatto? Ho alzato al max la fiamma del composto di latte condensato, zucchero e burro, e ho fatto letteralmente bollire per circa altri 10 minuti. Risultato: quel poco liquido che c'era l'ho fatto evaporare tutto, e i seguenti 20 minuti in forno hanno fatto il resto.
Ecco, questi secondo me sono le cose a cui presterò attenzione la prossima volta, perchè li rifarò di sicuro, questi quadrotti: per quanto.."consistenti" sono comunque ottimi!
Ah, commento di Gabriele: "non sono buoni!" (GRRRR!)


P.S. chi sa cosa sia esattamente e dove possa trovare il benedetto "sciroppo di zucchero" o come si faccia in casa, batta un colpo!

2°P.S: ora so dove ho sbagliato, grazie all'Araba Felice; leggete il suo commento qua sotto! E' il caramello che mi ha fregata, va cotto pochissimo.
Grazie, Araba!

QUADROTTI AL CIOCCOLATO E CARAMELLO DI DONNA HAY

INGREDIENTI:
135 gr di farina
45 gr di farina di cocco
100 gr di zucchero di canna
125 gr di burro fuso
Ripieno al caramello:
125 gr di sciroppo di zucchero
125 gr di burro fuso
2 barattoli da 400 gr di latte condensato
Copertura al cioccolato:
185 gr di cioccolato fondente
3 cucchiaini di olio vegetale

ESECUZIONE
Scaldate il forno a 180°. Mettete in una ciotola la farina, il cocco, il burro, lo zucchero e mescolate bene. Premete il composto sul fondo di una tortiera quadrata a bordi bassi di cm. 20 x 30 foderato di carta da forno e cuocete per 15/18 minuti o finchè è dorato.
Per il ripieno al caramello, versate lo sciroppo di zucchero, il burro e il latte condensato in una pentola su fuoco basso e mescolate per 7 minuti o finchè il caramello si addensa appena. Versate sulla base già cotta e cuocete in forno per 20 minuti o finchè il caramello è dorato, poi mettete in frigorifero. Per la copertura, fondete il cioccolato e l'olio in una pentola a fuoco basso (io nel microonde), mescolando. Togliete dal fuoco e fate raffreddare leggermente (io no perchè mi sembrava si indurisse troppo) prima di stendere il composto sulla base di biscotto e caramello. Mettete in frigorifero a solidificare e tagliate in 24 quadrotti.


7 commenti:

  1. A parte che secondo me nonostante quello che dici devono essere una goduria, la prossima volta usa il glucosio liquido per lo sciroppo di zucchero, e il caramello verra' morbido.
    Ho gia' utilizzato il metodo, assicuro che funziona. Oltre a far cuocere un po' meno, perche' il caramello e' un gran bastardo e ci mette un secondo a diventare una lastra di marmo!!!
    Scusa il papiro :-)

    RispondiElimina
  2. Mi piace l'analisi dell'errore: il miglior modo per evitarne successivamente, bravissima
    Peccato che il glucosio nn so proprio dove andare a cercarlo..
    Cmq un quadrotto l'avrei gustato volentieri ;)

    RispondiElimina
  3. Ti ho scritto una mail :-)

    Quanto allo sciroppo di zucchero, lo vendono pronto nei supermarket americani ( e pure quelli arabi :-) se non ce l'ho a portata di mano lo sostituisco egregiamente con il glucosio liquido.
    Ciao!

    RispondiElimina
  4. Ciao Cinzia, piacere di conoscerti, mi sono imbatuta per caso nel tuo bellissimo blog!! e' veramente carinissimo e con bellissime ricette....mi iscrivo subito così non ti perdo nell'etere!!! un bacione Barbie

    RispondiElimina
  5. Ciao Cinzia, dopo la tua super critica dell'errore ti sei almeno concessa un bel quadrotto di cioccolato come giusto premio alle tue fatiche???!!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. Cinzia, secondo me il glucosio lo trovi in quel negozietto di via Principe Amedeo, poi certi dicono si trovi in farmacia, ma non so...

    RispondiElimina
  7. Oh Cinzia, mi hai fatto ridere, ma ti dirò dalle tue foto questi quadrotti hanno conquistato anche me quindi me la salvo, ancora non sò se troverò lo sciroppo di zucchero e se utilizzasi lo sciroppo d'acero? quello ce l'ho sempre. Un abbraccio, Alex

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.