TORINO FOOD

giovedì 8 settembre 2011

DOLCETTI AL COCCO DI ANTONELLA e STEFANIA



Capita, a volte, di fare delle interessanti amicizie sotto l'ombrellone. Capita a volte che queste amicizie siano proprio i tuoi vicini di sdraio, magari nemmeno nuovi nuovi, vicini che erano già "vicini" anni addietro, ma che per strane alchimie o teoremi stellari non erano mai entrati nel nostro universo mentale, se non per rapidi saluti di cortesia o simili, dovuti a tutti e in particolar modo a chi ci è subito simpatico, a due parole sul tempo, sul caldo, ma con cui non si è mai andati oltre: vuoi per il caldo, vuoi per il clima estivo da obnubilamento mentale, vuoi per altri svariati motivi. E capita che un giorno invece scopri che quei vicini, sì, proprio quelli lì, quelli che saluti e basta, si "rivelino" persone affinii, molto affini a te: per modi di fare, di pensare, di agire, di parlare...e anche di mangiare! O meglio, di cucinare. E questo è quello che è capitato a me e mia sorella quest'estate, con Antonella e le sue figlie Stefania e Sara, nonchè dei portentosi nonni. Non so come o quale sia stato l'appiglio ma fatto sta che tra un bagno di sole e uno di mare, tra un krapfen di Cesare e un pezzo di cocco, si sia finito (mannò!!) per parlare di mangiare. E la prima scoperta gradevole è stata che anche alle tre ragazze (sì, perchè la mamma è talmente giovanile che io, in stato catatonico come sempre, l'avevo scambiata per un'altra sorella!) piace mangiare. E fin qui è abbastanza comune. Ma il fatto è che a loro, in particolare ad Antonella, piace anche cucinare! E non solo: non è che cucini robina così tipo le frittelle della nonna o le tagliatelle di nonna Pina, cucina davvero, e si aggiorna: sul suo Iphone segue in diretta vari blog di cucina (non il mio, grr!!), fotografa le sue creazioni, prova, riprova, insomma, è quasi una foodblogger: le manca solo la parola..ehm, in questo caso, il blog.. E allora che potevo fare io, se non offrirle il mio? O meglio, chiederle un aiuto per questi due mesi in cui avrò una casa provvisoria sopra la testa e non potrò sbizzarirmi troppo a cucinare? Le chiedo di inviarmi foto e ricette per tenere vivo il blog! E lei, pronta, mi manda subito questi bellissimi dolcetti al cocco, belli, d'effetto e anche facili da preparare! Brava Antonella, che è magica, lei come la sua famiglia tutta, cani compresi. Ha un solo difetto: è una convita ammiratrice di Cotto e Mangiato e di Madama Parodi (nota anche come "apri la busta e cuoci...;.)
E quindi vi giro la ricetta, e ringrazio Antonella.
Grazie, Antonella!

PALLINE DOLCI AL COCCO

Ingredienti:

150 gr cocco grattugiato
100 gr burro
350 gr biscotti secchi
75 gr cacao zuccherato
3 uova
1 bicchierino di rhum

Esecuzione:

Montare il burro a pomata con lo zucchero (il burro si può ammorbidire o tirandolo fuori dal frigo un paio di ore prima o mettendolo qualche secondo nel forno a microonde). Aggiungere poi i tre tuorli, non incorporando il successivo fino a quando il precedente non si sia perfettamente amalgamato (oppure sbattendoli leggermente e incorporandoli poco per volta). Montare a neve ferma gli albumi. Quando i tuorli saranno ben amalgamati al composto di burro e zucchero, aggiungere, poco per volta, la farina di cocco (tenete da parte un paio di cucchiai per infarinare i dolcetti finiti), il cacao, i biscotti e il rhum. Ottenuto un composto omogeneo, aggiungere infine gli albumi e lavorare dolcemente il tutto, mescolando dal basso verso l'alto. Formare con le mani delle palline della grandezza di una noce, passarle nella farina di cocco tenuta da parte e sistemarle, volendo, negli appositi pirottini di carta. Mettere in frigorifero per qualche ora e.... Buona degustazione!

9 commenti:

  1. La ricetta e' talmente appetitosa che le perdoniamo il piccolo...difetto :-)))
    Scherzo, eh, sia chiaro!
    Buona domenica :-)

    RispondiElimina
  2. credo che l'unico difetto sia di finire troppo in fretta

    RispondiElimina
  3. Trovare qualcuno che ama cucinare è sempre piacere, anche quando si è in vacanza! E' bello che tu abbia "prestato" il blog ad Antonella, la ricetta è deliziosa!

    RispondiElimina
  4. ...ops questo bel post, divertente e "dolcissimo" io l'avevo perso. Dunque hai trovato il tetto provvisorio, son contenta, nel frattempo Gabri è già tornato a scuola? Qui tutto già nella solita routine :( Bacio!

    RispondiElimina
  5. Ciao Cinzia grazie per gli auguri,ti mando un grosso bacio.
    Bella e buona ricetta di palline dolci.

    RispondiElimina
  6. Mi sono stampata la ricetta....perchè anch'io faccio dei dolcetti al cocco...ma i tuoi con i biscotti sembrano ancora piuù buoni e gustosi dei miei...ti farò sapere...baci

    RispondiElimina
  7. buonissssimi!!!!!!!!
    non ho parole
    li proverò sicuramente
    mi ci vuole un bel dolcettoconfortamte!
    un saluto!

    RispondiElimina
  8. Che bei ricordi che riguardo quei dolcetti. Infatti sono buonissimi ed io li ho conosciuti in un periodo bello della mia vita lavorativa. Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Bravissima!!! Che belle ricette! questa soprattutto da provare! Passami a trovare e fammi sapere che ne pensi del mio blog! Ti seguo! Baci!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.