TORINO FOOD

venerdì 4 maggio 2012

MUDDY CHOCOLATE CAKE


NON LASCIATEVI SEDURRE!
Le cose non sono come sembrano!



Io sento veramente il dovere morale di mettervi in guardia da una delle peggiori torte al cioccolato mai preparate o gustate in vita mia! Io veramente sento questo dovere perchè non riesco a capire come delle porcate degne dei peggiori palati vengano spacciate come squisitezze sopraffine; e ancor meno riesco a capire come le suddette (porcate) abbiano una grandissima e rilevantissima eco nella rete non solo nostrana ma mondiale! Io veramente non riesco a capire come delle casalinghe che fino al giorno prima non sapevano magari cucinare due uova al padellino, si mettano in testa di uscire con un libro di ricette e trovino pure un ...abile e lungimirante editore che glielo pubblichi su scala mondiale portandole agli onori della cronaca gastronomica come novelle Artusi! Sinceramente, i danni provocati dalle cuoche giornaliste sono infinitamente minori di quelli provocati da tali casalinghe alla ribalta!!
Mi scervello e mi chiedo come  si possano buttare giù o  ingurgitare tali nefandezze senza veramente venire soffocati dall'unto, dalla pesantezza e dal disgusto.
Ma più cretina io, che vedendo gli ingredienti di questa cosa orrenda, non me ne sono tenuta alla larga.
Sto parlando della MUDDY CHOCOLATE CAKE. 
La torta di fango americana.
Nella versione ...nella versione di non dico di chi per non venire querelata per diffamazione, visto che non avrei i soldi per portare avanti una causa, ma se penso che sicuramente quella causa la vincerei, se portassi un solo boccone di questa torta al giudice, allora mi viene voglia di citare io, il responsabile di  di tanto scempio! E comunque, indipendentemente dalle versioni, penso che questa torta farebbe schifo anche se venisse preparata dal Papa, tanto è "malata dentro", irrimediabilmente.
Torta di fango, insomma.
E già il nome avrebbe dovuto mettermi in guardia, ma si sa,  molte volte siamo attratti proprio da ciò che è più indegno, nella recondita speranza che tale non sia veramente, e vogliamo sperimentare di persona.
Perchè l'abbia cucinata, in fondo, lo so: da tanto Gabri mi ri-chiedeva una torta al cioccolato, e, considerato che, dopo la torta cioccolatino della Parodi, la torta tenerella di Santin e la Caprese versione Montersino - tutte graditissime, Parodi compresa - non gliene avevo più preparate, oggi mi ero decisa a provare un'altra torta cioccolatosa. Ma la volevo bella morbida, umida, non il solito mattone marrone.
E gira che ti rigira per la rete, gira che ti rigira tra i miei tomi culinari, ecco ricorrere frequentemente la Muddy chocolate cake, osannata e decantata come morbidosa, paradisiaca, goduriosa, insomma, il non plus ultra dellle torte morbide al cioccolato.
E visto che il libro (maledetto) in questione ce l'ho, l'ho fatta.
VI dico solo che, per  soli 45 gr dico QUARANTICINQUEGRAMMI di farina, ce ne sono 250 di burro! DUECENTOCINQUANTA, UN PANETTO DI COLESTEROLO, UN ETTARO (lo so che è una misura di ..terra, è proprio questa che intendo), dicevo UN ETTARO DI CELLULITE, UNA CENTIARA DI  LARDO!
E 5 uova
E 3 etti di cioccolato.
Certo, leggendo mi sono detta..."se non è morbida questa...!"
Morbida, è morbida.
Sembra di mangiare del burro cotto e denso.
Le arterie gridano pietà, il cuore sanguina "perchè fai questo?" e soprattutto la lingua, la trachea, la laringe, la faringe e tutti gli altri tessuti o organi che vengono a diretto contatto con  questa ...con questa cosa subiscono un trauma irreversibile.
Credete che io sia troppo dura?
E allora beccatevi la foto di come è REALMENTE, all'interno, questa torta, al di là della goduriosa glassatura di panna e cioccolato che la nobilita nella foto sopra:







E quel morbido che vedete, non è latte, non è cioccolato fuso.
E' untume.
Non dico altro.
Scrivo la ricetta, così che, se vi capiterà di leggere questi ingredienti in rete, vi ricordiate di questo mio monito e giriate alla larga.


MUDDY CHOCOLATE CAKE

Ingredienti:
(per una tortiera di 20 cm  di diametro)

300  gr di  cioccolato da copertura
250 g di burro
5 uova
75 g di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
45 g di farina
mezzo cucchiaino di lievito

Esecuzione:
Scaldare il forno a 130°C.
Fondere nel microonde o a bagnomaria (io nel microonde)  il cioccolato a pezzi con il burro, mescolare e mettere da parte.
Montare i tuorli con lo zucchero e la vaniglia  fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro. Montare a neve ferma gli albumi.Unire il cioccolato fuso al composto di tuorli, setacciare sopra la farina con il lievito, mescolare ed unire delicatamente gli albumi.
Versare il composto in una teglia foderata di carta forno e cuocere per 1 ora e 15 minuti.
Far raffreddare nello stampo.

Ricoprire la torta con la glassa al cioccolato fatta con 150 g di cioccolato fondente e 125  di panna scaldati a bagnomaria o nel microonde.

9 commenti:

  1. no no, adesso son curiosa: chi ha elaborato e pubblicato questa torta che davvero in foto sembra bella, anche le ultime foto intendo, ma sono certa che quei 250 gr di burro farebbero rivoltare lo stomaco anche a me?.. non si può, dico, riempire un dolce di così tanto burro!!!! dài dimmelo!!! non lo dico a nessuno, giuro! per caso inizia con H e finisce con ay? ed è una Donna? grazie per questa fantastica critica gastronomica, sei un mito!!! un'altra curiosità: chi se l'è mangiata? l'avete finita o.....?bacioni!

    RispondiElimina
  2. Hai davvero coraggio da vendere con questa "denuncia"
    Poveri noi quando prendiamo per buono tutto quello che passa in rete e consideriamo valido tutto quello che è scritto nei libri.
    Fortunatamente ogni tanto il buon senso ci guida e ci fa discernere ciò a cui dobbiamo dar credito.
    Ma qui non è questione di buon senso:è lampante che questa non è una torta ma un cazzotto al fegato.
    Ti saluto!

    RispondiElimina
  3. ..non celò quei libri, della blasonata autrice di cui parli, che mo' ho quasi anche capito chi è, lo stile è il suo...
    Però quando leggo certe dosi così sproporzionate mi domando sempre se per caso ci sia stato un refuso di stampa.. e di certo nel rischio di non sapere dove, me ne tengo alla larga, a quanto pare faccio bene ;) Grazie del parere sempre schietto, preziosissimo, baci!

    RispondiElimina
  4. A parte che ho un sospetto sull'autrice ;-) devo dire che mi fai morire!!! L'ettaro di cellulite me lo rivendo!!!

    Questa torta la conosco ma con altre proporzioni, e devo dire che mi piace...

    RispondiElimina
  5. .....io ti adoro! Quanto mi fanno ridere i tuoi post, sei un mito!!!! Un bacione!!!

    RispondiElimina
  6. Devo dire che non considero neanche come fattibili le ricette gravide di burro o con quantità industriali di zucchero ..
    Mi sembra che oggi tutti debbano scrivere un libro o discettare su qualsiasi argomento senza avere le basi e le capacità anche solo linguistiche..
    Bello il tuo post denuncia, lo approvo in pieno!

    RispondiElimina
  7. tu mi fai sempre morire dal ridere!!!!!
    comunque anche io spesso e volentieri ho fatto il tuo stesso ragionam ento sulle "casalinghe alla ribalta!".
    ahahahh!

    RispondiElimina
  8. Ciao che meraviglia ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

    RispondiElimina
  9. Wow!!! questa torta è fantastica ti ho conosciuta per caso ma mi hai conquistata da oggi hai una fans in più se ti va vienimi a trovare ciao rosa

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.