TORINO FOOD

giovedì 16 giugno 2016

POLPETTONE DI FAGIOLINI ALLA GENOVESE



Non dirò nulla di questo polpettone di fagiolini e patate.
Se non che al pargolo è piaciuto talmente tanto che se l'è finito tutto, a dispetto dei fagiolini che ci sono all'interno e che mai ha voluto assaggiare quando glieli ho proposti, invano, in mille altri modi.
Con questo saporitissimo polpettone, invece, si è mangiato praticamente quattro etti di fagiolini, tra pranzo e cena,  senza praticamente accorgersene, ma persino volendone dell'altro.
E lo capisco. Questo polpettone di fagiolini è veramente squisito, con la crosticina data dal pangrattato sotto e sopra, l'aglio tritato nell'impasto (non omettetelo, fa la differenza), il prezzemolo (idem) il tutto mischiato con delle morbide patate schiacciate, come poteva essere diversamente?
Dire che è buono  è riduttivo.
Assaggiatelo. E non lo lascerete più!







POLPETTONE DI FAGIOLINI ALLA GENOVESE


Ingredienti per  4 persone e per una teglia di circa 20 cm di diametro (spessore del polpettone: un paio di cm). 

Fagiolini: 400 gr
Patate: 600 gr (2 grosse)
un spicchio di aglio
prezzemolo tritato
1 uovo
sale
olio
pangrattato
maggiorana, timo fresco, origano
burro

Lavare, spuntare i fagiolini e levare il filo centrale.
Bollire   i fagiolini in acqua salata, per circa 15 minuti dal bollore
Far bollire le patate intere con la buccia in acqua per circa 45 minuti (io nel microonde per circa 20 minuti, con la buccia)
Scolare i fagiolini, romperli in due e levare ancora il filo che sarà rimasto (operazione molto più facile una volta bolliti i fagiolini) per eliminare gli ultimi residui di filo.
Pelare le patate e passarle allo schiacciapatate
Tagliare finemente i fagiolini con forchetta e coltello, far imbiondire una noce di burro in padella con un cucchiaio di olio, e fate asciugare i fagiolini, con un po' di sale, per circa 5 minuti.
Unire in una ciotola le patate schiacciate, uno spicchio d'aglio schiacciato, i fagiolini, un uovo, un cucchiaio di prezzemolo tritato, timo fresco, maggiorana e origano, un cucchiaio di olio extravergine di oliva e mezzo cucchiaino di sale. Mescolare, assaggiare e regolare ancora di sale.
Spennellare una teglia con burro e cospargere con pangrattato.
Mettere uno strato sottile di composto (2 o 3 cm ) e livellare col dorso di un cucchiaio
Decorare col dorso di una forchetta facendo delle losanghe  e cospargere con pangrattato.
Infine, mettere un po' di olio sulla superficie (o burro a  fiocchetti ), mettere in forno a 180° C per circa 25/30 min. e servire tiepido.
Nota: a piacere, si può aggiungere all'impasto un paio di cucchiate di parmigiano reggiano.

7 commenti:

  1. eh si che il pargolo ha assolutamente ragione, i fagiolini lessi col filino d'olio sono tristi ma cucinati in questo modo, sono una vera goduria :-)

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Il polpettone di fagiolini nella sua semplicità è una delizia per il palato. Se mi permetti, alcune precisazioni sulla ricetta originale. Il parmigiano è d'obbligo, a meno che non si sia intolleranti, nella misura di due o tre cucchiai per le tue dosi. La maggiorana è l'unica erba che si utilizza, noi genovesi, come l'aglio, la infiliamo ovunque. Assolutamente no prezzemolo o altro. Va gustato freddo, è infatti un piatto estivo. Ne ho appena sfornato uno e si sta raffreddando per la cena
    Complimenti per il tuo blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo la maggiorana è difficile da trovare, fresca impossibile e secca insipida. Tanto vale provare un'erba sensata, prezzemolo o altro. Quanto al formaggio, la Liguria è terra di parmigiano o non piuttosto di pecorino?

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.